logo impresa storica d'italia

Caratteristiche tecniche e prestazionali dei pavimenti in legno

Pavimenti massicci
Listone MF
Listone MF
22mm di spessore con incastro a maschio e femmina sui quattro lati.
Misure: 80/150 mm di larghezza - 40/200 cm di lunghezza
  • Buon isolamento termico
  • Buon isolamento acustico
  • Buona resistenza all'usura
  • Economicità visto che, tra tutte le pavimentazioni, consente nel tempo il massimo ammortamento del costo iniziale.
  • Facilità di manutenzione.
Listoncino MF
Listoncino MF
14/15 mm di spessore con incastro a maschio e femmina sui quattro lati.
Misure: 40/120 mm di larghezza - 40/100 cm di lunghezza
  • Buon isolamento termico
  • Buon isolamento acustico
  • Buona resistenza all'usura
  • Economicità visto che, tra tutte le pavimentazioni, consente nel tempo il massimo ammortamento del costo iniziale.
  • Facilità di manutenzione.
Lamparquet
Lamparquet
10 mm di spessore senza incastro sui quattro lati.
Misure: 47/60 mm di larghezza - 25/35 cm di lunghezza.
  • Buon isolamento termico
  • Buon isolamento acustico
  • Buona resistenza all'usura
  • Economicità visto che, tra tutte le pavimentazioni, consente nel tempo il massimo ammortamento del costo iniziale.
  • Facilità di manutenzione.

Essenze caratteristiche

Provenienza europa
Acacia
Acacia evaporata
ACACIA
(Robinia pseudoacacia)

L'acacia è un legno di essenza forte, della famiglia delle latifoglie. Il legno è giallo rossastro, la fibra sottile e compatta, è resistente all'umidità e pieghevole. Si può lavorare, rifinire e lucidare bene.
Pianta indigena delle zone montuose Orientali degli Stati Uniti ma diffusa in tutta Europa dal '600.
L'alburno si presenta giallo mentre il durame bruno o bronzeo con tessitura media e fibratura diritta, talvolta arricciata. L'essiccazione è effettuata lentamente per evitare fessurazioni, il ritiro è medio-elevato.

Le caratteristiche meccaniche sono buone come la durabilità. La durezza è media. La tonalità non è uniforme a causa della presenza di fluorite.
L'ossidazione conferisce un colore caldo bruno-rosato.
Consentita la presenza di nodini.

Viene fornita una versione "evaporata", per aumentare la durabilità, particolarmente gradevole nella tonalità.

Durezza Brinnel 4,8

(Valori presi da testi specializzati e servono come comparazione fra i diversi tipi di legno)

Acero
Your Image Title

ACERO
(Acer pseudoplatanus)

L'acero è un legno di essenza forte, famiglia delle latifoglie. Il legno è di colore chiaro, giallo rosato, con venature. E' duro, a fibra molto compatta. La superficie è lucida e setosa.  È specie diffusa in tutta Europa, in Italia si spinge sino alle regioni costiere. La tessitura è medio-fine e la fibratura varia. La segagione è agevole e l'essiccazione è rapida.

Le caratteristiche di resistenza meccanica sono buone mentre modesta è la durabilità. L'essiccazione si compie con un modesto ritiro ma spesso si possono creare deformazioni.

Durezza Brinnel 3,20

(Valori presi da testi specializzati e servono come comparazione fra i diversi tipi di legno)

Castagno
Castagno

CASTAGNO
(Castanea sativa)

Il castagno è un albero di essenza forte, semiduro, della famiglia delle latifoglie. Di colore bianco giallastro o bruno, leggermente venato e con molti nodi, il legno è elastico e resistente, poco compatto e con basso peso specifico ed ottima resistenza all'umidità (se non soggetto a cambiamenti d'ambiente e di temperatura).   Albero delle Fagacee di grande sviluppo.
È largamente diffuso dal Portogallo fino al Mar Caspio.
Si presenta con alburno biancastro o giallognolo e durame bruno più o meno cupo.
La tessitura è grossolana e la fibratura per lo più diritta.

Caratteristiche
La durabilità e la resistenza meccanica sono buone, l'essiccazione si effettua lentamente.
Il colore nelle pavimentazioni risulta essere giallo chiaro tendente al castano con macchie più scure dovute alla presenza di tannino.

Durezza Brinnel 3,10

(Valori presi da testi specializzati e servono come comparazione fra i diversi tipi di legno)

Ciliegio
Ciliegio

CILIEGIO
(Prunus avium)

Il cieligio è un legno di essenza forte, famiglia delle latifoglie. Il legno è arancione o rosso bruno con venature, molto duro e compatto, con fibre regolari. Tende però a deformarsi e a fendersi. Albero delle rosacee originario dell'Asia Minore ma diffuso già in epoche remote in tutta Europa, raggiunge i 25 metri di altezza e un diametro di circa 1 metro . Il legno ha durame bruno rosato ed alburno giallognolo, la fibratura è diritta e la tessitura è fine.


Durabilità e resistenza meccanica sono discrete. Caratteristica peculiare di questa essenza è la presenza di striature marcate più scure, simili a nodi. La stagionatura è difficoltosa mentre le lavorazioni che seguono sono agevoli.

In seguito al trattamento di evaporazione, che ne assicura una migliore durabilità, assume un colore più rosso molto più caldo.

Durezza Brinnel 2,90

(Valori presi da testi specializzati e servono come comparazione fra i diversi tipi di legno)

Faggio
Faggio

FAGGIO
(Fagus sylvatica)

Il faggio è un legno di essenza forte, della famiglia delle latifoglie. Il legno è biancastro o giallo rossastro. E' pesante, tende a fendersi e deformarsi, è poco elastico. Si può curvare col vapore, in questo caso diventa più duro e flessibile. È largamente diffuso in Europa e in Italia.
Si presenta con un colore bruno roseo chiaro con poca differenza tra alburno e durame. La tessitura è fine e la fibratura è piuttosto diritta.


È un legno di facile lavorazione con caratteristiche meccaniche buone. Può presentare striature a specchio dovute alla presenza di raggi midollacei.

In seguito al trattamento di evaporazione, che ne assicura una migliore durabilità, assume un colore più bruno molto gradevole.

Durezza Brinnel 4,00

(Valori presi da testi specializzati e servono come comparazione fra i diversi tipi di legno)

Frassino
Frassino

Frassino

(Fraxinus Excelsior)


Il frassino è un legno molto duro, di essenza forte, della famiglia delle latifoglie. Il colore è bianco rosato madreperlaceo. Può avere sfumature sul verde. Si può pulire e lucidare molto bene.

Ha una fibra abbastanza diritta e regolare, un ritiro medio e una nervosità media.

 

Durezza Brinnel 3,80

(Valori presi da testi specializzati e servono come comparazione fra i diversi tipi di legno)

Noce
Noce

NOCE NAZIONALE
(Juglans regia)

Diffuso in tutta Europa e in Italia.
Presenta alburno giallognolo e durame bruno in diverse tonalità con variegature più scure che originano piacevoli marezzature.
La tessitura è medio-fine e la fibratura varia.
L'essiccazione è piuttosto agevole e senza gravi inconvenienti, il ritiro è medio.
Il noce è un legno di essenza forte, semiduro, della famiglia delle latifoglie. Il colore è marrone. Può esere chiaro se l'albero è giovane, scuro se è vecchio. Ha delle belle venature più scure. Il legno ha fibra compatta, è duro, elastico, pesante. Resiste poco agli insetti e agli agenti atmosferici.

Le caratteristiche meccaniche sono buone come la durabilità, tuttavia è facile preda d'insetti che lo possono attaccare anche in opera.
Per questo, mediante il trattamento di evaporazione, si riesce ad ottenere, oltre che un aspetto gradevole, una buona pulizia e protezione.

Durezza Brinnel 3,10

(Valori presi da testi specializzati e servono come comparazione fra i diversi tipi di legno)

Olivo
Olivo

OLIVO

(Olea europea)

L'olivo è un legno di essenza forte, della famiglia delle latifoglie. Il legno è giallo con venature scure, profumato a struttura compatta e omogenea. Si può lavorare e rifinire molto bene. Albero sempreverde, è diffuso nell'area Mediterranea e in Italia meridionale.
Il legno si ottiene da piccoli pezzi di forma poco regolare.
L'alburno è giallognolo o bruno chiaro, il durame a contorno irregolare, è bruno con sfumature rosa e strisce più scure fino al nero.
La tessitura è finissima e la fibratura molto tormentata ed irregolare.


Le caratteristiche meccaniche sono ottime e la durabilità molto buona.
È sicuramente un pavimento unico sia per l'effetto cromatico sia per la resistenza alla pressione.
La lavorabilità è piuttosto difficile e la resa scarsa; per questo è disponibile in formato e dimensioni piuttosto contenuti.
L'ossidazione è scarsa.

È un legno d'estrema durezza e resistenza al calpestio.

Durezza Brinnel 5,90

(Valori presi da testi specializzati e servono come comparazione fra i diversi tipi di legno)

Olmo
Olmo
Olmo (Ulmus Montana)

L'olmo è un albero di essenza forte della famiglia delle latifoglie. Il colore del legno è marrone bruno o giallo rossiccio. Ha una durezza medio bassa, ha una tessitura media, la fibratura diritta. Il ritiro è medio.

Durezza Brinnel 2,90

(Valori presi da testi specializzati e servono come comparazione fra i diversi tipi di legno)
Pero
Pero

Pero (Pyrus communis)

Il pero è un legno della famiglia delle latifoglie. I tronchi sono molto brevi, il legno è compatto, resistente ai tarli, di tessitura fine, fibratura diritta, con un ritiro elevato, viene evaporato per assicurare una maggiore durabilità e ottenere un colore più caldo (salmonato).

Durezza Brinnel 3,30

(Valori presi da testi specializzati e servono come comparazione fra i diversi tipi di legno)

Rovere
Rovere

ROVERE

(Quercus petraea)

Il rovere è una qualità di quercia molto dura di colore bruno giallastro. È un grande albero delle Fagacee.
È largamente diffuso nell'Europa Centrale e Orientale dove costituisce magnifiche foreste.
Il colore è giallo chiaro-dorato, con tessitura media e fibratura piuttosto regolare può presentare delle macchie leggermente più scure dovute alla presenza di tannino.


L'essicazione viene condotta lentamente per evitare fessurazioni il ritiro è medio.
La durabilità è buona per il durame e non per l'alburno.
la resistenza meccanica è buona così come la durezza e la stabilità.


Tra i suoi pregi ricordiamo la scarsa ossidazione e la tendenza a uniformarsi nel tempo.

Durezza Brinnel 3,60

(Valori presi da testi specializzati e servono come comparazione fra i diversi tipi di legno)